ISTITUTO DI RICERCA “ALBERTO SORTI”

L’Istituto di Ricerca “Alberto Sorti” (IDRAS) di Torino è stato fondato nel 1994 da Massimo Citro e Roberto Sacchi.
È una Associazione non a scopo di lucro che si autofinanzia e vive di donazioni, con finalità di ricerca scientifica in campo biofisico: ovvero lo studio di segnali di natura non molecolare e delle loro interazioni con la materia.
Vi operano ricercatori volontari, con lo scopo principale di proseguire e approfondire le ricerche inerenti alla scoperta effettuata dal nostro gruppo nel 1990: il Trasferimento Farmacologico Frequenziale (TFF).
 
I D R A S
Corso Francia 131 - 10138 Torino
P.I. 06749870017
Telefono / Fax 011 48 88 35
E-mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
 

 

Massimo Citro


Scrittore, sceneggiatore, medico e ricercatore scientifico, Massimo Citro, veronese di nascita, si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia e poi anche in Lettere Classiche. È specializzato in Psicoterapia. Occupandosi di Elettroagopuntura e Medicina Naturale, esercita la professione medica nel proprio Studio in Torino. Dirige l’Istituto di Ricerca “Alberto Sorti”.
 
Autore di numerose pubblicazioni scientifiche e letterarie
 
Libri del Dott. Citro:
 
"GLI DÈI E I GIORNI, viaggio attraverso i simboli del tempo" (Ecig, 2003);
"VIETATO STUDIARE: contro la legge illegale che vieta la conoscenza" (Macro, 2008);
"THE BASIC CODE OF THE UNIVERSE" (Inner Traditions, Rochester, U.S.A, 2011. Con la prefazione di ERWIN LASZLO);
"LA SCIENZA DELL’INVISIBILE" scritto con Masaru Emoto (Macro, 2011);
"CEPUS DEI, il colpo di stato" scritto con Michele Bonetti (UnoEditori, 2014)
"RISCHI DI STAR BENE, se curi le intolleranze alimentari" (Verdechiaro, 2017)

Direttore del Progetto Prometeo, per la libera scelta universitaria (www.progettonazionaleprometeo.org) e Progetto Ascoltateci, per la difesa dei diritti dei bambini in caso di separazione tra genitori, è tra i fondatori di RINASCIMENTO (Movimento di Rinascita Sociale) (www.mrinascimento.it) e primo firmatario del MANIFESTO UMANISTA (www.manifestoumanista.it).