Archivi per la categoria ‘Tff’

TFF su Rai2 con Roberto Giacobbo

Codice Primo: farmaci del futuro nei cristalli d’acqua – Parte 4

“Palazzo Lascaris” – Torino. Conferenza presieduta dal Dottor Massimo CItro e dal Dottor Masaru Emoto.Sono intervenuti il Professor Giancarlo Fiorucci, il Professor Mariano Turigliatto e Giuditta Dembech.

Le parti successive verrano pubblicate con cadenza settimanale

Vedi la quarta parte del video

 

Codice Primo: Farmaci del futuro nei cristalli d’acqua – Parte 3

“Palazzo Lascaris” – Torino. Conferenza presieduta dal Dottor Massimo CItro e dal Dottor Masaru Emoto.Sono intervenuti il Professor Giancarlo Fiorucci, il Professor Mariano Turigliatto e Giuditta Dembech.

Le parti successive verrano pubblicate con cadenza settimanale

Vedi la terza parte del video

 

Codice Primo: Farmaci del futuro nei cristalli d’acqua – Parte 2 marzo 7th, 2009

Palazzo Lascaris” – Torino. Conferenza presieduta dal Dottor Massimo CItro e dal Dottor Masaru Emoto.Sono intervenuti il Professor Giancarlo Fiorucci, il Professor Mariano Turigliatto e Giuditta Dembech.

Le parti successive verrano pubblicate con cadenza settimanale

Vedi la seconda parte del video

 

Codice Primo: Farmaci del futuro nei cristalli d’acqua – Parte 1 marzo 5th, 2009

“Palazzo Lascaris” Conferenza presieduta dal Dottor Massimo Citro e dal Dottor Masaru Emoto. Sono intervenuti il Professor Giancarlo Fiorucci, il Professor Mariano Turigliatto e Giuditta Dembech.

Vedi la prima parte del video

Dottor Masaru Emoto - Dottor Massimo Citro

 

Intervista al Dottor Massimo Citro

Intervista rilasciata nella conferenza stampa del Convegno “Codice Primo” del Dott. Massimo Citro, del 29 ottobre 2008, con l’intervento di Masaru Emoto.

Vedi l’intervista su “NonsoloanimaTV

 

Intervista al Dottor Masaru Emoto

In occasione della visita del Dott. Masaru Emoto all’Istituto di Ricerca “A. Sorti”, e all’equipe dell’Istituto, diretto dal Dott Massimo Citro è stata realizzata l’intervista realizzata daNonsoloanima TV

Masaru Emoto, scienziato giapponese,  che ha messo a punto la tecnica della lettura dei cristalli di ghiaccio con la quale sono stati fatti esperimenti, ad ottobre 2008, del TFF.

 

Trasferimento

Nell’entrata di un amplificatore a larga banda di frequenza (a basso voltaggio, bassa frequenza, alta impedenza nell’entrata), un campione puro di medicinale è stimolato da una particolare onda elettromagnetica, che lo eccita (l’emissione diviene pertanto di campo è dunque più intensa) deformandosi nel senso di quel campo; quindi, amplificata, l’onda con le informazioni del codice della sostanza e viene emessa in uscita, dove può venire impressa in supporti di diversa natura (acqua, soluzioni fisiologiche o idroalcoliche, certe leghe metalliche…) o trasferita direttamente al soggetto ricevente.

Trasferimento

 

La Ricezione

Quando la cellula riceve il segnale del farmaco, si comporta come se ricevesse la molecola. È plausibile che entrambi agiscano sui recettori cellulari. Il classico modello “chiave-serratura” spiega come la molecola possa agire sul suo recettore, come una chiave nella propria serratura. La porta può aprirsi anche senza chiave, se si dispone di un telecomando che invia la frequenza appropriata per quel recettore: la porta si apre in entrambi i modi. È quel che succede inviando il segnale attraverso il TFF.

Codice Primo

La Teoria del Codice Primo, elaborata da Massimo Citro, prevede per ogni sostanza e per ogni corpo fisico l’esistenza di un codice che riassuma tutte le informazioni atte a definire quel corpo o sostanza. Come un codice a barre, Codice Primo è l’essenza dell’oggetto, poiché racchiude informazioni riguardanti la forma e la struttura di quel corpo, le sue caratteristiche, le sue proprietà, le funzioni…insomma l’identità. Codice Primo è la carta d’identità, l’impronta digitale della sostanza. Codice Primo ha tre importanti funzioni: plastica, omeostatica e comunicativa.

1)     È il progetto indispensabile per la costruzione di ogni corpo fisico, la mappa dalla quale il corpo trae i propri riferimenti strutturali. Esso ordina le molecole (e altresì le cellule) imprimendo loro un ritmo affinché si aggreghino nella forma prevista, ognuna al proprio posto.

2)     Mantiene la materia confinata nella forma preservandone l’identità, impedendo che il corpo si disgreghi o si trasmuti in altro.

3)     Perturba il campo di quel corpo fisico, che ne rimane informato (nel campo è possibile ritrovare tutte le informazioni del codice). Attraverso i propri campi informati, corpi diversi possono comunicare tra loro, con interazioni a breve o lungo raggio.

È dunque possibile veicolare le informazioni contenute nel campo su un’onda portante che, opportunamente amplificata, trasferisca a un altro corpo le informazioni del primo. Nel caso di un farmaco, le informazioni trasferite possono produrre sul corpo che le riceve gli stessi effetti farmacologici del medicinale.

 

novembre: 2017
L M M G V S D
« giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Meteo
Torino
17 novembre 2017, 20:11
Sereno
Sereno
8°C
Alba: 07:30
Tramonto: 16:58
Previsione 18 novembre 2017
Giorno
Prevalentemente Soleggiato
Prevalentemente Soleggiato
12°C
Notte
Parzialmente Nuvoloso
Parzialmente Nuvoloso
1°C
 
Archivi